Tom Pidcock batte Mathieu van der Poel nella Nove Mesto World Cup

Tom Pidcock batte Mathieu van der Poel nella Nove Mesto World Cup

Il ciclista britannico distanzia il suo rivale olandese di oltre 1 minuto.
Tom Pidcock (Ineos Grenadiers) ha dichiartato "Sono nato per la mountain bike", e lo ha dimostrato dominando domenica al secondo Round della Coppa del Mondo XCO a Nove Mesto in Repubblica Ceca.

Pidcock ha staccato i migliori mountain biker del mondo, per ultimo Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) di un minuto. Mathias Flueckiger (Thomus RN Swiss Bike) è arrivato terzo, mentre il numero uno al mondo Nino Schurter (Scott-SRAM) è arrivato settimo.

Van der Poel conquista la maglia di leader della serie, con 80 punti di vantaggio su Pidcock.

Van der Poel è partito fortissimo come sua abitudine, seguito dal leader della Coppa del Mondo Victor Koretzky (KMC-Orbea) e Schurter, Pidcock, il favorito locale Ondrej Cink (Kross Orlen) e Flueckiger subito dietro. Koretzky non ha retto il passo ed è finito al 24° posto cedendo la maglia di leader a van der Poel.

Il ritmo che van der Poel ha imposto ha fatto a pezzi il gruppoo, con solo il suo rivale su strada e di ciclocross Pidcock in grado di stare con lui. Il duo si è allontanato da Cink e Flueckiger, con Schurter che svaniva dietro di loro. Al terzo giro Pidcock ha allungato in salita staccando il suo rivale e stabilendo l'unico giro sotto i 12 minuti del gara (due volte).

Alla fine del giro, Pidcock aveva 30 secondi su van der Poel, che stava per essere raggiunto da Flueckiger. Un giro dopo, all'inizio del quinto giro, il distacco di Pidcock era di 1:18 e Flueckiger stava iniziando a distanziare van der Poel sulle salite. Tuttavia, l'olandese ha fatto un'impennata alla fine del giro per prendere e staccare il suo rivale svizzero, finendo alla fine un minuto dietro Pidcock, con Flueckiger altri 15 secondi indietro.

"Onestamente, penso di essere nato per fare mountain bike", ha detto Pidcock dopo la sua storica vittoria. "Sembra stupido, ma è quello che ho fatto da quando ero piccolo e quello che mi è piaciuto di più. Quindi venire qui e vincere una Coppa del Mondo élite al mio primo tentativo a parità di campo è piuttosto folle ".

Van der Poel ha detto: "dopo il ciclocross e le prime gare su strada non sono giunto alle prime due Coppe del Mondo al "100%, mi ritengo soddisfatto del secondo posto."

Pos.Rider Name (Country) TeamRisultato
1 Thomas Pidcock (Gran Bretagna) 1:20:55
2 Mathieu Van der Poel (Paesi Bassi) 0:01:00
3 Mathias Flueckiger (Svizzera) 0:01:15
4 Ondřej Cink (Repubblica Ceca) 0:02:00
5 Jordan Sarrou (Francia) 0:02:21
6 Alan Hatherly (Sud Africa) 0:02:28
7 Nino Schurter (Svizzera) 0:03:04
8 Anton Cooper (Nuova Zelanda) 0:03:14
9 Titouan Carod (Francia) 0:03:37
10 Thomas Griot (Francia) 0:03:51
11 Sebastian Fini Carstensen (Danimarca) 0:04:11
12 Bartlomiej Wawak (Polonia) 0:04:38
13 Luca Braidot (Italia) 0:04:48
14 Milan Vader (Paesi Bassi) 0:04:55
15 David Valero Serrano (Spagna) 0:04:58
16 Joshua Dubau (Francia) 0:05:05
17 Vlad Dascalu (Romania) 0:05:11
18 Nadir Colledani (Italia) 0:05:14
19 Leandre Bouchard (Canada)  
20 Christopher Blevins (Stati Uniti d'America) 0:05:25

Stampa   Email