Blog

Verona Capitale Europea della BMX Cup 2020

Verona Capitale Europea della BMX Cup 2020

Verona - Anche nel settore Bmx il Veneto, a livello nazionale, rappresenta un importante punto di riferimento, Un'attività che nel tempo continua a raccogliere grandi risultati e consensi e soprattutto evidenzia una crescita esponenziale partendo proprio dalle categorie giovanili. Per dare continuità al lavorto svolto e in prospettiva XXXII Olimpiadi di Tokyo (24 luglio-9 agosto) anche quest'anno è stato preparato nella regione un calendario denso di appuntamenti importanti.

Vivaio Italiano in crisi?

Vivaio Italiano in crisi?

Per rispondere a questa domanda, bisogna valutare molti aspetti, in particolare i numeri. Da molti anni non si verificavano tutto questi movimenti. Molti giovani italiani hanno compiuto il passo verso il professionismo, di cui ben 8 in una squadra World Tour:

Coppa del Mondo Pista: quartetto d'argento con record italiano

Coppa del Mondo Pista: quartetto d'argento con record italiano

Capolavoro azzurro: record italiano per il quartetto uomini in 3'49"464 che scende sotto il muro dei 3'50" anche nella finale per l'oro.
La prima giornata di gare della seconda prova di Coppa del Mondo in corso di svolgimento a Glasgow si apre con un record storico per il quartetto uomini 3'49"464 a cui segue l'argento, conquistato sempre sotto i 3'50, ed una conferma da parte del quartetto donne con il bronzo. Brave Vece e Bissolati che nella velocità olimpica si mantengono sotto i 34".

Il ciclismo piange la scomparsa di Giovanni Iannelli e chiede chiarezza sui fatti

Il ciclismo piange la scomparsa di Giovanni Iannelli e chiede chiarezza sui fatti

Una volata come tante, con una caduta come tante,con un pilastro di cemento di un cancello a bordo strada non protetto, come poche altre volte, che sommato alla parziale mancanza delle transenne obbligatorie, hanno, forse, contribuito ad un tragico epilogo della gara.
Il crudele destino di Giovanni Iannelli, giovane 22 enne pratese, ciclista di buone speranze, lo attendeva a quel maledetto pilastro di cemento, sembra non protetto. La naturale velocità di una volata e il relativo forte impatto con la testa sul cemento ha frantumato il casco di protezione e non ha lasciato scampo al giovane ciclista.

Coppa del Mondo Pista, il treno azzurro dell'inseguimento in finale per l'Oro

Coppa del Mondo Pista, il treno azzurro dell'inseguimento in finale per l'Oro

Francesco Lamon, Liam Bertazzo, Simone Consonni e Filippo Ganna nel primo turno corrono in 3'49"464 e lotteranno per l'oro. Bene anche l'inseguimento femminile che con 4'20"335 entra nella finale per il bronzo.
L'inseguimento azzurro continua a collezionare record.