Ancora la fuga, vince Fuglsang!

Ancora la fuga, vince Fuglsang!

La sedicesima tappa doveva essere spettacolare o almeno più divertente di quella di ieri, ma invece è stata più noiosa.
Iniziata con una partenza molto veloce, fino a quando è nata una fuga numerosa. Sul primo GPM della giornata, Roglic non è sembrato al meglio, ma nessuno ha provato a metterlo in difficoltà, lasciando poco dopo andar via completamente la fuga, con la Jumbo-Visma che ha tirato a perdere.

Da lì è salito in cattedra Tony Martin, che ha tirato il gruppo da solo fino alla salita finale, ovviamente a perdere terreno. Davanti si è scatenata la battaglia con Fuglsang, che ha scattato dopo un ottimo lavoro di Sanchez, lasciando tutta la compagnia, involandosi verso il traguardo. Per il danese è la prima vittoria in un grande giro, conclude secondo Geoghegan Hart e terzo Sanchez, miglior italiano Brambilla quinto. Dietro quando mancavano 5 km si è finalmente scatenata la bagarre grazie all’Astana, che con Cataldo e successivamente con Ion Izagirre ha messo in difficoltà Quintana.

Il colombiano è andato in crisi per la seconda giornata consecutiva, perdendo la top 5. Finito il lavoro dell’Astana c’è stato lo scatto di Lopez, seguito subito da Pogacar, mentre Roglic un po’ in difficoltà, è rientrato solo in seguito, mentre Valverde non in giornata è riuscito a difendersi con l’aiuto di Soler, perdendo 23 secondi dal trio di testa.

Domani riposo e mercoledì forse l’ultima occasione per mettere in difficoltà Roglic, se qualcuno vorrà, ma sembra difficile visto oggi.

Cristian Bortoli


Stampa   Email