Tour de France: Quintana fa il vuoto e trionfa a Valloire

Tour de France: Quintana fa il vuoto e trionfa a Valloire

Nel tappone di Valloire brillano insieme a Quintana, le folli strategie dei Team: la Movistar rovina la festa a Quintana, limitando il recupero della classifica; giallo Ineos: Bernal attacca, Thomas riporta sotto gli avversari.
Lo scalatore colombiano domina la tappa del Vars, Izoard e Galibier, splendido Caruso, Alaphilippe non molla.

Valloire (FRA) (25/07) – Deluso dalle aspirazioni di classifica generale, il colombiano Nairo Quintana(Movistar Team), esattamente come un anno fa, si è preso una bella rivincita andando a vincere la diciottesima tappa del Tour de France, la Embrun-Valloire di 208 km, una delle frazioni alpine più attese con le salite di Vars, Izoard e Galibier.

 

Quintana è stato bravo ad inserire nella fuga di giornata, promossa da 34 corridori che sono evasi sul Vars. Secondo posto per il francese Romain Bardet (AG2R La Mondiale) a 1’35”, terzo posto per Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) a 2’28”. L’altro grande protagonista di giornata è stato l’altro colombiano Egan Bernal (Team Ineos), che ha sorpreso con un attacco sulla salita finale tutti gli altri uomini di classifica, ma ha visto la sua azione clamorosamente limitata dal compagno di squadra Geraint Thomasche si è fatto carico dell’inseguimento riportando sotto anche gli altri uomini di classifica, prima sorpresi dall’azione di Bernal.

Ma chi sorride più di tutti oggi, forse, è proprio la maglia gialla Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) che sorprende una volta di più. Resiste sulle montagne, perde leggermente dagli scalatori sul Galibier, ma in discesa recupera tutto il terreno perso e dimostra di avere tutte le carte in regola per vincere questo Tour.

I 34 protagonisti della fuga di giornata sono: Dylan Van Baarle (Ineos), Max Richeze (Deceuninck-Quick Step), Romain Bardet, Mikaël Chérel e Matthias Frank (AG2R-La Mondiale), Damiano Caruso (Bahrain-Merida), Matthieu Ladagnous (Groupama-FDJ), Nairo Quintana, Andrey Amador e Carlos Verona (Movistar), Gorka Izagirre e Alexey Lutsenko (Astana), Amund Groendahl Jansen e Mike Teunissen (Jumbo-Visma), Alberto Bettiol e Michael Woods (EF Education First), Adam Yates, Daryl Impey e Chris Juul Jensen (Mitchelton-Scott), Greg Van Avermaet, Simon Geschke e Serge Pauwels (CCC), Sergio Henao (UAE Team Emirates), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Nikias Arndt e Lennard Kämna (Sunweb), Pierre-Luc Périchon e Stéphane Rossetto (Cofidis), Tiesj Benoot, Jasper De Buyst e Tim Wellens (Lotto-Soudal), Paul Ourselin (Total Direct Energie), Nils Politt (Katusha-Alpecin) e Amaël Moinard (Arkéa-Samsic).

Una volta arrivati al Galibier, il drappello di testa si è frantumato e a quel punto è arrivato l’affondo vincente di Quintana.

FONTE: Giorgio Torre (www.bicitv.it)

18^ TAPPA

1 Nairo Quintana (Movistar Team) in 5h34'15''
2 Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) + 1' 35''
3 Alexey Lutsenko (Astana Pro Team) + 2' 28''
4 Lennard Kämna (Team Sunweb) + 2' 58''
5 Damiano Caruso (Bahrain – Merida) + 3' 00''
6 Tiesj Benoot (Lotto Soudal) + 4' 46''
7 Michael Woods (Ef Education First) + 4' 46''
8 Egan Bernal (Team Ineos) + 4' 46''
9 Serge Pauwels (Ccc Team) + 4' 46''
10 Steven Kruijswijk (Team Jumbo – Visma) + 5' 18''

CLASSIFICA GENERALE

1. Julian Alaphilippe (Deceuninck - Quick – Step) in 75h18'49'';
2  Egan Bernal (Team Ineos) a 1'30'';
3. Geraint Thomas (Team Ineos) a 1' 35'';
4. Steven Kruijswijk (Team Jumbo – Visma) a 1' 47'';
5. Thibaut Pinot (Groupama – Fdj) a 1' 50'';
6. Emanuel Buchmann (Bora – Hansgrohe) a 2' 14;
7. Nairo Quintana (Movistar Team) a 3'54”;
8. Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 4' 54'';
9 Rigoberto Uran (Ef Education First) a 5' 33'';
10. Alejandro Valverde (Movistar Team) a 5' 58''


Stampa   Email