Giro d'Italia: Sagan in solitaria trionfa a Tortoreto

Giro d'Italia: Sagan in solitaria trionfa a Tortoreto

Tortoreto, 13 ottobre 2020 – Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) ha ottenuto il suo primo successo in una tappa del Giro d'Italia. Dopo tre secondi posti in volata, il corridore slovacco è andato in fuga con altri corridori per poi staccarli e arrivare in solitaria a Tortoreto. Brendan McNulty (UAE Team Emirates) ha tagliato il traguardo al secondo posto mentre Joao Almeida (Deceuninck - Quick-Step) ha vinto lo sprint per il terzo posto, ottenendo 4" di abbuono e aumentando il suo vantaggio in classifica generale.

 

Jakob Fuglsang (Astana Pro Cycling) ha forato nell'ultima discesa e ha tagliato il traguardo con un ritardo di 1'15'' dal gruppo dei protagonisti della classifica generale.

LE PILLOLE STATISTICHE

Sagan colma il più lungo digiuno di vittorie della sua carriera professionistica: 1 anno 3 mesi e 3 giorni (461 giorni). Il suo ultimo successo era stato la 5^ tappa del Tour de France 2019, il 10 luglio.
In precedenza il suo digiuno più lungo era stato di 277 giorni, ed anche allora lo chiuse con una vittoria in Italia, al Giro di Sardegna 2011, il 22 febbraio, 1^ tappa (non vinceva dal 21 maggio 2010, Tour of California, 6^ tappa)
10^ Maglia Rosa per il Portogallo, 15^ nazione della storia a raggiungere questo traguardo.
Il vincitore di tappa Peter Sagan, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Ho vinto con il mio stile, facendo spettacolo! Siamo stati tutto il giorno in fuga. Avevo una buona gamba, dopo essere rimasto da solo in salita ho cercato di prestare attenzione nel tratto in discesa e poi sono andato a tutta nei chilometri finali. Sono veramente contento di questo successo, finalmente ho trovato la vittoria dopo tanto tempo!".

La Maglia Rosa João Almeida, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Anche oggi un lavoro perfetto da parte della squadra. Nel finale ci ho provato e ho guadagnato qualche secondo con l'abbuono sul traguardo. Complessivamente una buona giornata".

La Maglia Azzurra Ruben Guerreiro: "Ho provato a seguire Sagan in fuga ma è stato impossibile! Oggi era il più forte e ha vinto. Volevo provare a prendere punti al GPM ma non sentivo di essere al 100% e allora nel finale mi sono rilassato. Aspetterò le tappe di montagna per riprovarci ".

La Maglia Ciclamino Arnaud Demare: "Conosciamo molto bene la capacità di Peter Sagan, può vincere la classifica a punti andando in fuga. È quello che ha fatto oggi: tanto di cappello per come ha corso. Abbiamo cercato di ricucire sulla fuga ma poi abbiamo deciso di non sprecare forze, il nostro obiettivo resta lo sprint di domani".

RISULTATO DI TAPPA
1 - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) - 177 km in 4h01'56", media 43.896 km/h
2 - Brandon McNulty (UAE Team Emirates) a 19”
3 - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step) a 23”

CLASSIFICA GENERALE
1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 34”
3 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 43”

MAGLIE

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step)

Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step)


Stampa   Email