Filippo Ganna, un fuoriclasse che vince anche quando non è al top

Filippo Ganna, un fuoriclasse che vince anche quando non è al top

Con un entusiasmante epilogo, Filippo Ganna ha difeso la sua maglia iridata nella cronometro elite ai Campionati del mondo su strada UCI, battendo Wout van Aert di soli cinque secondi, freddando i cuori belgi che speravano in una vittoria dei loro beniamini giunti al secondo e al terzo posto.

Sebbene van Aert avesse segnato il miglior tempo in entrambi i controlli dei tempi intermedi, Ganna ha saputo calibrare il suo sforzo alla perfezione, mantenendo inalterata la sua performance, pepata da un un rush finale che gli ha permesso di prevalere, seppur di poco, su Van Aert, dando vita ad una lotta tra due specialistia delle crono che ha entusiasmato tutti gli sportivi.

Il giovane Remco Evenepoel ha completato il podio con un bel terzo posto, lontano dalla realtà dei due campioni come Ganna e Van Aert.

"In una settimana, le mie condizioni sono migliorate molto dopo un breve soggiorno in quota", ha detto Ganna al traguardo. “Ho fatto gli Europei ma non mi sentivo molto bene e non sapevo se sarei potuto arrivare al Mondiale in buona forma. Mi sono svegliato con l'intenzione di difendere questa maglia, per me molto importante. Spero di onorarla di nuovo per un altro anno".

Ganna ha anche elogiato i suoi rivali belgi Van Aert ed Evenepoel, dicendo che "siamo tutti bravi ragazzi e alla fine abbiamo un buon rispetto. Vincere nel tuo paese è fantastico ma mi dispiace, oggi mi sono svegliato con il sogno di vincere e quando ho iniziato la mia gara volevo solo vincere ed è fantastico mantenere di nuovo questa maglia. Grazie ai ragazzi per avermi motivato a migliorare, sono davvero felice”.

Le parole di Filippo Ganna, riportate da cyclingnews.com, sono in linea con le mie sensazioni e contrastano con le dichiarazioni del CT Davide Cassani, che stimo molto, ma con cui sono in completo disaccordo: "Con Marco Velo, Marco Villa e La Ineos (Cioni) abbiamo studiato nei particolari questo mondiale. Ganna arrivava dall’oro olimpico e da un periodo in altura. Aveva bisogno di una settimana “faticosa” ed è per questo che ha fatto, all’europeo, tutte le prove.
Abbiamo ricevuto tante critiche, molti a dire che era un errore fargli fare una crono a squadre prima della prova individuale. Io Velo, Villa e Cioni sapevamo cosa si doveva fare per vincere o meglio, sapevamo come approcciare un Mondiale con Ganna al top. Abbiamo sacrificato un europeo perché, dopo i giochi olimpici, era l’unica soluzione. Non si può vincere tutto ma con Filippo Ganna, studiando bene, si vince il meglio. Ed oggi è stato come al solito un fenomeno."

Le parole di Cassani mi sanno più di giustificazione senza nulla togliere alla programmazione.
Filippo Ganna ha perso l'Europeo per pochi secondi,  con l'inutile sforzo nel team relay del giorno prima (guarda caso chi lo ha proceduto non lo aveva corso). Ieri Filippo ha vinto per pochi secondi. Lui stesso ha ammesso di non essere arrivato a questo Mondiale al top: "In una settimana, le mie condizioni sono migliorate molto dopo un breve soggiorno in quota". In una settimana - a mio avviso - non si trova la forma perfetta, nemmeno in quota.
Ha vinto perchè è un campione, non ha vinto per merito dei tecnici, che avevano previsto tutto e che a mio avviso cercano (in questo caso) di sfruttare le sue prestazioni.
Un Ganna al top avrebbe rifilato 30 secondi anche al miglior Van Aert.

Walter Pettinati

Credit image: Bettini photo

RnkRiderTeamUCIPntTimeAvg
1 Italy 350 250 0:47:47 54.370
2 Belgium 250 190 0:06 54.257
3 Belgium 200 140 0:44 53.549
4 Denmark 150 110 0:46 53.512
5 Switzerland 125 100 1:07 53.129
6 Germany 100 90 1:18 52.930
7 Switzerland 85 80 1:26 52.787
8 Great Britain 70 70 1:27 52.769
9 Italy 60 60 1:49 52.379
10 Slovenia 50 50 1:53 52.309
11 Germany 40 40 1:54 52.291
12 Netherlands 30 30 ,, 52.291
13 Portugal 25 20 1:55 52.274
14 France 20 15 1:59 52.204
15 Slovenia 15 10 2:04 52.116
16 Great Britain 10 10 2:11 51.995
17 Denmark 5 10 2:16 51.908
18 United States 5 10 2:37 51.548
19 South Africa 5 10 ,, 51.548
20 Canada 5 10 3:03 51.108
21 Italy   10 3:06 51.058
22 United States   10 3:09 51.008
23 New Zealand   10 3:10 50.991
24 Poland   10 ,, 50.991
25 Spain   10 3:24 50.759
26 Norway   10 3:27 50.709
27 France   10 3:28 50.693
28 Cyprus   10 3:30 50.660
29 Hungary   10 3:33 50.610
30 Portugal   10 3:35 50.578
31 Kazakhstan   10 3:59 50.187
32 Czech Republic   10 4:00 50.171
33 Ireland   10 4:12 49.978
34 Colombia   10 4:18 49.882
35 Serbia   10 4:19 49.866
36 Kazakhstan   10 5:02 49.189
37 Austria   10 5:08 49.096
38 Russia   10 5:10 49.065
39 Ireland   10 5:20 48.911
40 Ukraine   10 5:47 48.500
41 Panama   10 6:10 48.156
42 Lithuania   10 6:25 47.934
43 Uzbekistan   10 6:29 47.875
44 Panama   10 6:48 47.597
45 Slovakia   10 7:53 46.671
46 Iceland   10 8:08 46.462
47 Syria   10 8:20 46.296
48 Thailand   10 8:35 46.091
49 Bulgaria   10 9:12 45.592
50 Uzbekistan   10 10:43 44.410
51 Qatar   10 10:57 44.234
52 Pakistan   10 11:06 44.121
53 Algeria   10 11:43 43.664
54 Pakistan   10 13:20 42.509
55 Ghana   10 18:09 39.403
DNS Ethiopia     -  
DNS Ethiopia     -  
DNS South Africa     -  
DNF=Did not finish / DNS=Did not start / OTL = Outside time limit / DF=Did finish, no result

Stampa   Email